Una piattaforma digitale per consentire a residenti e turisti di acquistare i biglietti a bordo dei vaporetti di Venezia. La realizzerà Sia, società specializzata in infrastrutture e servizi It nei comparti dei pagamenti, monetica, servizi di rete e mercati dei capitali, dopo un accordo con Avm (Azienda veneziana della mobilità), gruppo di cui fa parte anche Actv, l'azienda che gestisce i trasporti nella città lagunare. Venezia diventa dunque la seconda città, dopo Milano, in cui Sia viene coinvolta per fornire una piattaforma di e-payment per i mezzi pubblici.

Avm prevede di attivare il servizio entro fine anno, consegnando ai marinai 650 smart Pos con tecnologia Android (forniti dalla società specializzata Pax Italia) per gestire l'acquisto dei biglietti mediante carte di pagamento o smartphone (anche contactless); previsti anche il riconoscimento della tessera Venezia Unica, di codici a barre o Qr Code e la possibilità di convalidare a bordo i tagliandi acquistati in biglietteria, dai rivenditori autorizzati o presso le postazioni automatiche. Sia, spiega una nota congiunta, renderà disponibile al gruppo Avm anche un app store dedicato, per gestire anche altre applicazioni.

Lo scorso giugno era stata Visa, in collaborazione con il comune, a promuovere un'altra iniziativa per i pagamenti elettronici a Venezia, mediante l'installazione di chioschi in 30 punti strategici della città e l'attribuzione alle casse della città di una commissione sugli acquisti digitali effettuati con il card issuer.

 

Foto © Maurizio Giuseppe Montagna