Tab Magazine

Tecnologie per assicurazione e banche

Cashback al supermercato, Consumerismo lancia l’allarme-privacy

Secondo l’associazione, la disponibilità della app Io sulle carte di pagamento della grande distribuzione potrebbe dare il via alla raccolta di una mole impressionante di informazioni sugli acquirenti

 

La disponibilità della app Io sulle carte di pagamento della grande distribuzione renderà più semplice l’adesione al cashback. Ma potrebbe aprire anche varie incognite sul fronte della privacy. Ad affermarlo è una nota dell’associazione Consumerismo No Profit, secondo cui l’operazione potrebbe dare il via alla raccolta di una mole impressionante di informazioni sugli acquirenti.
“Non è tutto oro ciò che luccica”, afferma il presidente Luigi Gabriele, “e l’inserimento delle carte di pagamento dei supermercati nel cashback potrebbe avere conseguenze negative per i consumatori. Sappiamo bene che quegli strumenti di pagamento, insieme alle varie carte fedeltà, servono non solo per fidelizzare il cliente, ma anche per tracciarne le abitudini. I dati raccolti sono così usati per profilare i consumatori, le loro preferenze e gusti, quanto e come acquistano e la loro capacità economica. E le informazioni raccolte sono spesso vendute a terzi ai fini commerciali e pubblicitari”.

 

Foto di Anna Shvets da Pexels

Show Buttons
Hide Buttons