Aumento di capitale per Satispay. La paytech ha annunciato stamattina un round di finanziamenti di serie C di 93 milioni di euro circa - 68 da azioni di nuova emissione 25 dall’acquisto di quote da precedenti soci (come, per esempio, Iccrea). Gli investitori sono Tim Ventures (20 milioni), Lgt Lightstone (20), Square (15) e Tencent (15). La raccolta ha superato l'obiettivo prefissato di 50 milioni.

Addizionando questo il round ai 42 milioni di quelli precedenti (A e B), la società della Granda raggiunge 110 raccolti dalla fondazione (2013) a oggi.

“Il round”, ha detto il ceo e cofondatore Alberto Dalmasso (nella foto), “è anche frutto della consapevolezza di quanto mercato l'Italia – pur forse indietro – può andarsi a prendere nei pagamenti digitali”.
La base dell’operazione è stata una valutazione pre-money di 180 milioni, che portano il valore della paytech, dopo l'investimento, a 248.

In vista anche un aumento delle risorse: "i soldi vengono per prendere persone", ha detto Dalmasso. "Ci aspettiamo di superare quota 300 collaboratori".

Nessun cambio invece nella governance dell'azienda: "la guida rimane a noi".