Sia (nella foto, la sede) lancia un servizio digitale per banche, payment service provider e altre istituzioni finanziarie. Il suo obiettivo è prevenire le frodi sui pagamenti dei loro clienti e renderne più veloce il processo di autenticazione nel rispetto della Psd2.
Il servizio è basato sul sistema RiskShield della tedesca Inform; il suo avvio si inserisce nell’ambito della collaborazione fra le due società, siglato nel 2015 su temi come il monitoraggio delle transazioni di pagamento e la prevenzione delle frodi.