Tab Magazine

Tecnologie per assicurazioni e banche

La svolta omnicanale potrebbe essere vicina

Secondo l’Osservatorio sul credito al dettaglio di Assofin, Crif e Prometeia, dopo il Covid le aziende finanziarie difficilmente si potranno sottrarre a questo cambiamento di approccio

 

 


Le misure di confinamento introdotte nel periodo più caldo del coronavirus hanno accelerato alcune tendenze che già si osservavano nell’era pre-Covid. Tra queste, la crescita dei pagamenti digitali e il cambiamento dei canali scelti dai clienti per il contatto con gli operatori.
Per questo motivo, il mondo finanziario dovrà affrettarsi a investire in tecnologia e in risorse umane per rendere omnicanali i modelli di servizio. Lo suggerisce l’edizione numero 48 dell’Osservatorio sul credito al dettaglio, realizzato – come da tradizione – da Assofin, Crif e Prometeia. operatori.
Il cambio d’approccio dei consumatori, ha proseguito la ricerca, porterà anche a un ripensamento degli spazi fisici di lavoro.
Più in generale, tra i dati emersi dall’Osservatorio, il calo dei flussi erogati dal credito al consumo nei primi quattro mesi del 2020 (-28% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

 

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Show Buttons
Hide Buttons