Tab Magazine

Tecnologie per assicurazioni e banche

Merito creditizio: nel motore di calcolo entrano anche dati non tradizionali

Lo prevede un’iniziativa di Experian, in collaborazione con due non profit, dedicata ad alcune fasce vulnerabili (badanti, donne vittime di violenza e Neet)

Il progetto è stato seguito da Armando Capone (sopra), responsabile commerciale di Experian Italia

 

Un progetto cambia il metodo per calcolare il merito creditizio di badanti, donne vittime di violenza e giovani che non studiano, né cercano un impiego (i cosiddetti Neet). Si tratta di Includimi, iniziativa promossa da Experian in collaborazione con due associazioni non profit (MicroLab e Microfinanza e Sviluppo onlus).
Il calcolo dello scoring si basa su una app che, tramite un motore di aggregazione, prende in esame anche dati non tradizionali (che saranno comunicati da Experian al più presto).
L’applicazione è stata elaborata anche per suggerire alcuni possibili miglioramenti al profilo finanziario degli utenti. Nel dettaglio, saranno comunicati consigli e suggerimenti di esperti del settore.
Infine, è previsto un servizio di accompagnamento per chi vuole migliorare le sue condizioni di accesso al credito.
L’iniziativa fa parte del programma internazionale United for Financial Health di Experian, dedicato alle fasce vulnerabili dal punto di vista finanziario.

Alberto Mazza

Show Buttons
Hide Buttons