Tab Magazine

Tecnologie per assicurazione e banche

Ok dalla Banca d’Irlanda: Google diventa un’istituzione di pagamenti

Il via libera di Dublino estende automaticamente il permesso all’intera Unione Europea

 

La sede della Banca d’Irlanda

 

La Banca centrale irlandese (Banc Ceannais na hÉireann) ha autorizzato Google Payments Ireland a operare come istituzione di pagamento. Il via libera di Dublino, che estende automaticamente il permesso all’intera Unione Europea, risponde al nuovo quadro normativo delineato dalla Psd2, e permetterà a Google di ampliare i servizi finanziari offerti. L’autorizzazione non apre però all’operatività bancaria: conti correnti e prestiti dovrebbero, dunque, rimanere fuori – i dirigenti di Mountain View, d’altra parte, hanno affermato a più riprese che il gruppo è più interessato a lavorare con le banche piuttosto che competere con loro.
Oltre al nulla osta ottenuta in Irlanda, Google ha anche ricevuto una licenza come istituto di moneta elettronica in Lituania. La stessa autorizzazione era stata riconosciuta a Facebook dalla Banca centrale irlandese, due anni fa; tuttavia, il social network americano non ha ancora pienamente sviluppato i suoi servizi di pagamento.
Nella foto: il campus di Google a Dublino

Show Buttons
Hide Buttons