Tab Magazine

Tecnologie per assicurazioni e banche

Emilia-Romagna, il test sui biglietti in bus prende il via da Bologna e Parma

L’esperimento, che parte da due linee bus (una per città), apre ai pagamenti dei titoli di viaggio con carta contactless

 

La nuova macchinetta per la convalida a Parma

 

Bologna e Parma avviano il test sui pagamenti dei biglietti con carta sui mezzi pubblici. L’iniziativa, destinata a estendersi a tutte le aziende di mobilità emiliane e romagnole, prevede la possibilità di utilizzare la propria contactless a bordo per regolarizzare il viaggio. Una volta che il progetto sarà a regime, il viaggiatore potrà salire sui bus senza il biglietto: basterà avvicinare la carta alla macchinetta e avverrà la convalida virtuale, permettendo all’utente di pagare la corsa.
Il sistema è predisposto per addebitare al cliente la tariffa più vantaggiosa. E funziona anche se, dopo aver convalidato elettronicamente su un bus, l’utente cambia mezzo e si imbarca su uno con sistema tradizionale: in questo caso, la contactless varrà comunque come biglietto. La tecnologia scelta è Emv (Europay, MasterCard e Visa), standard per l’uso di smart card, terminali Pos e sportelli Atm.
La sperimentazione parte domani con l’autobus 25 di Bologna (Dozza-deposito Due Madonne attraverso stazione centrale e via Rizzoli), mentre a Parma il test sarà svolto sul filobus 5 (via Orazio-via Chiavari, con transito dal centro, che con 15.000 passeggeri in media al giorno è il mezzo pubblico più utilizzato nella città ducale). Da settembre, il nuovo metodo di pagamento sarà esteso a tutti i mezzi urbani delle due città, dall’anno prossimo anche a quelli della provincia di Parma e del Ferrarese.
Il piano fa parte di un più esteso progetto che “coinvolge tutte le aziende di trasporto pubblico locale della regione”, afferma Roberto Prada, presidente di Tep (Parma).
“Abbiamo messo a disposizione di questo progetto l’esperienza del Marconi Express”, ha detto da parte sua Giuseppina Gualtieri, presidente e amministratore delegato di Tper (Bologna), accennando alla monorotaia che collega la stazione della città felsinea all’aeroporto, “dove la tecnologia Emv è già attiva da qualche mese”
Le carte accettate sono Visa, Mastercard e Maestro.

Show Buttons
Hide Buttons