Tab Magazine

Tecnologie per assicurazione e banche

Finanza.tech punta sui prestiti veloci

La società ha varato una formula che promette un’erogazione entro 72 ore dalla richiesta. La soluzione è stata inserita nel servizio Speedy, che già offriva la cessione credito di imposta 

Da sinistra a destra, il top management della società: Nicola Occhinegro, fondatore e ceo; Fabio Pisano, direttore marketing e comunicazione; Osvaldo M. Baione, general manager. L’immagine è stata scattata prima del 21 febbraio 2020

 

Speedy, soluzione di cessione credito di imposta lanciato circa tre mesi fa da Finanza.tech, aggiunge un nuovo servizio. Si tratta di un finanziamento per le Pmi fino a 150.000 euro, erogato da partner scelti dalla fintech. In caso di via libera, la società promette l’erogazione in un massimo di 72 ore dalla richiesta.
L’iter di approvazione prevede l’esame del merito creditizio, l’elaborazione dei dettagli del prestito e il rilascio dei dccumenti necessari per ottenerlo. In circa due giorni lavorativi, Finanza.tech promette di eseguire l’operazione e di identificare l’investitore più adatto, scegliendo fra un gruppo di partner.
A fronte della concessione “veloce” del prestito, la fintech chiede un tasso di interesse “leggermente più elevato di un normale finanziamento”, afferma una nota.

 

 

Show Buttons
Hide Buttons