Tab Magazine

Tecnologie per assicurazioni e banche

L’autenticazione forte rallenta gli acquisti on line

Lo evidenzia uno studio di Mastercard e Axerve, che ha preso in esame i pagamenti on line dal 1 gennaio al 14 aprile

 

L’autenticazione a due fattori frena l’e-commerce. Lo afferma uno studio elaborato da Mastercard e Axerve, che ha preso in esame i pagamenti on line dallo scorso 1 gennaio (data in cui è partito l’obbligo di autenticazione forte) al 14 aprile.
Il fenomeno è particolarmente pronunciato in territorio italiano, dove il 43,9% delle transazioni con autenticazione forte sarebbero state abbandonate. Il dato è ben più alto della media europea, che si ferma al 29,6%, ed è accompagnato da un alto tasso di esiti negativi a causa di problemi tecnici, che raggiungono il 5% contro il 3,4% continentale.
“La pandemia ha accelerato e incrementato la penetrazione dell’e-commerce in un contesto di sempre maggiore attenzione del cliente finale all’esperienza di acquisto”, ha commentato Alessandro Bocca, ceo di Axerve. “I dati mostrano come la strong customer authentication, richiedendo al titolare di carta informazioni aggiuntive per autorizzare i pagamenti on line, stia creando importanti frizioni e facendo crescere il numero di transazioni che non vanno a buon fine”.


 

Foto di PhotoMix Company da Pexels

Show Buttons
Hide Buttons