Tab Magazine

Tecnologie per assicurazioni e banche

Le app “compra ora, paghi dopo”? Le conoscono in pochi

Secondo una ricerca di Yougov, solo l’11% è informato dell’esistenza di Scalapay, il 5% di Klarna e il 3% di Afterpay

 

I cittadini italiani dimostrano interesse per le app “compra ora, paghi dopo”. Secondo una ricerca di Yougov, infatti, il 48% dei consumatori che acquistano regolarmente in rete sarebbero disposti a utilizzare un servizio del genere. Se fosse disponibile, naturalmente. O qualora ne venissero a conoscenza.
Già, perché app di questo genere già esistono. Ma pochi lo sanno. Le tre aziende che finora offrono questo servizio in territorio italiano, infatti, sono ancora poco conosciute: solo l’11% è informato dell’esistenza di Scalapay, il 5% di Klarna e il 3% di Afterpay.
In ogni caso, gli intervistati non amano, in generale, avere debiti – idea che il 69% trova stressante; per questo, il 45% utilizza prestiti personali e carte di credito solo “come ultima risorsa”. Solo il 28% considera il credito un modo di acquistare qualcosa che di solito non ci si potrebbe permettere.


Antonio Marini

Foto di Jan Vašek da Pixabay

Show Buttons
Hide Buttons