Tab Magazine

Tecnologie per assicurazione e banche

Nas: trovate tracce di Covid sui mezzi pubblici

L’infezione è stata scovata su pulsanti e maniglie. Il commento di Assoutenti

 

 

Le ispezioni dei Nas, che hanno controllato 693 tra autobus urbani e interurbani, metro, scuolabus, ferrovie locali, navigazione laghi, ma anche biglietterie, sale d’attesa e stazioni della metropolitane, hanno scovato 65 irregolarità. Collegate essenzialmente a pulizia e sanificazione, mancanza di informazioni ai viaggiatori, assenza di distanziatori sui sedili e mancanza (o non funzionamento) di erogatori di soluzioni gel disinfettanti.
Ma c’è di più (e di peggio). Il test ha trovato tracce di Covid su pulsanti, maniglie o poggiatesta su 32 mezzi pubblici a Roma, Viterbo, Rieti, Latina, Frosinone, Varese e Grosseto.
“I controlli dei Nas certificano come i pendolari e coloro che utilizzano il trasporto pubblico locale siano considerati viaggiatori di serie B e non godano delle stesse tutele previste, ad esempio, per chi utilizza i treni Av, pur pagando regolarmente biglietti e abbonamenti”, ha commentato Furio Truzzi, presidente di Assoutenti.
“La mancata sanificazione dei mezzi di trasporto, il non rispetto della capienza massima, l’assenza di distanziatori posti sui sedili e di erogatori di gel disinfettante,  sono illeciti gravissimi in quanto non solo violano le disposizioni vigenti, ma alimentano il rischio di contagi tra passeggeri, con possibili ripercussioni sul piano penale. La sicurezza e la salute devono essere garantite a bordo di tutti i mezzi pubblici, e i responsabili della sanificazione e dei dispenser devono certificare di volta in volta l’attività svolta, in modo da essere chiamati a rispondere in caso di negligenze od omissioni – prosegue Truzzi – Invitiamo inoltre gli utenti che utilizzano bus, metro e treni a segnalare ad Assoutenti qualsiasi problematica attinente la salute e il mancato rispetto delle norme anti-Covid a bordo dei mezzi pubblici, inviando una mail all’indirizzo nessunoescluso@assoutenti.it”.

 

Foto di Pete Linforth da Pixabay

Show Buttons
Hide Buttons