Tab Magazine

Tecnologie per assicurazioni e banche

Antivirus, questo sconosciuto

Secondo una ricerca di Europ Assistance, un utente su due non protegge il suo  telefono cellulare

 

 


Solo il 48% dei cittadini italiani protegge il suo smartphone contro i virus. Mentre soltanto il 39% (42% se in casa ci sono minorenni) pensa di essere vulnerabile agli attacchi informatici. Ad affermarlo è il Barometro Cyber & digital protection, ricerca condotta da Europ Assistance sulla percezione dei rischi informatici. Il dato è più che mai singolare, perché se si passa agli antimalware per computer, la percentuale di chi ha installato un software di difesa sale all’88%.
Il problema è, dunque, ben conosciuto dai consumatori, che devono solo acquisire consapevolezza (oppure superare la distrazione o la pigrizia) quando dal pc si passa al telefonino. “La nostra vita digitale sta cambiando identità: quello che prima facevamo solo su pc, ora riusciamo a farlo anche dal cellulare”, afferma a questo proposito Gianluca Zanini, chief sales & marketing officer di Europ Assistance Italia. “Sono in forte aumento le app che ci consentono di gestire con un touch operazioni bancarie, l’attivazione di polizze con una semplice firma digitale, dal telefono gestiamo i pagamenti delle utenze di casa e possiamo programmare l’avvio della lavatrice. Tutto questo patrimonio di informazioni personali va protetto al pari di qualunque altro patrimonio”.

 

Foto di Thank you for your support Donations welcome to support da Pixabay

Show Buttons
Hide Buttons